Evento - #LushLab 12 Giugno


Prendere parte a certi eventi è sempre interessante, se poi si tratta di LUSH lo è ancora di più, già solo per tutta l'allegria di colori che circonda ogni bottega. Venerdì 12 Giugno ho avuto la fortuna di essere stata invitata ad uno dei primi eventi Lush in territorio liguer, il Lush Lab, un evento interattivo strutturato in quattro tappe alla scoperta dei prodotti, di come vengono fatti confezionati e delle materie prime alle quali il marchio si affida per i suoi cosmetici sempre freschi.

La cosìddetta Party Room al piano di sopra della bottega era stata allestita in modo tale da interagire e venire a conoscenza con le materie prime dei prodotti. C'era anche un area Bowling dove con uno shampoo solido si poteva tentare di fare strike su una piramide di barattoli vuoti, questo per sensibilizzare e sottolineare il fatto che LUSH ricicla il più possibile i materiali, come i barattolini che si possono riportare in bottega, o che per gli shampoo non vengono usati flaconi se non il portashampoo in latta riutilizzabile.


Molte delle materie prime che vengono impiegate nei prodotti LUSH provengono da un commercio equosolidale e siamo potuti venire a contatto con gli ingredienti principali di alcuni prodotti: è il caso dello shampoo Musa Paradisiaca, composto dal 40% di banane fresce, o BIG il bestseller per capelli arricchito con il cocco.



Punto focale dell'evento è stato scoprire cosa si nasconde dietro le famigerate bombe da bagno, il loro principio attivo. Lo staff dell'evento munito di bicarbonato e succo di limone hanno fatto più e più dimostrazioni a tutti i clienti. Inoltre era stato allestito un piccolo angolo per sperimentare con il Fun, il prodotto multisuo (sapone, gel doccia o shampoo) preferito dai bambini dato che possono modellarlo. Molto simile al caro e vecchio pongo, il Fun è a base di amido di mais e si presenta in cinque colorazioni diverse e si può modellare più e più volte.



Ovviamente con le altre ragazze (Federica, Rossana e Roberta) non abbiamo perso occasione per annusare tutti i profumi del negozio, dai saponi, ai shampoo, fino a swatcchare qualche eyeliner e rossetto della linea Emotional Brillance.
Ho già stilato una possibile e prossima wishlist che comprende sicuramente uno/due shampoo solidi tra Honey I washed my hair e Brazilliant (quest'ultimo ha un profumo fantastico per l'estate) dato che Jason and the Argan oil l'ho già provato, recensito e terminato; saponi (Sapone di Mare e Magnificient) ed ovviamente una maschera fresca come Sottobosco che non passa di certo inosservata per il suo buon profumo di mirtilli.

Tirando le somme il Lush Lab è stata un'esperienza prima di tutto interessante e istruttiva è bello quando un'azienda mette nero su bianco la sua politica e mostra alla clientela il proprio lavoro, in secondo luogo ovviamente è stato molto divertente, lo staff è stato gentilissimo e tutto si è svolto per il meglio. Inoltre, colgo nuovamente l'occasione per ringraziare Elisa dell'ufficio stampa LUSH e tutto lo staff della bottega genovese.

Inoltre, sono stati così gentili da omaggiarci di un omaggio a sorpresa (il sacchetto era chiuso) con un olio da massaggio (a me è capitato Scalda Muscoli), un detergente viso Dark Angels che ovviamente ho già provato e una bomba da bagno (a me è capitata A More). Per i dettagli ho messo la foto sia sulla pagina facebook che sul mio profilo Instagram.

Altre foto dell'evento le potete trovare nell'album fatto da Roberta sulla sua pagina qui.


Avete mai partecipato ad un evento LUSH? Avete qualche altro prodotto che ho tralasciato da consigliarmi?



8 commenti :

  1. Avevo visto tutte quelle foto su Instagram, ma perché mi perdo sempre queste chicche? Che meraviglia!
    Il prodotto che mi è piaciuto di più e che ha davvero fatto la differenza fu uno scrub solido al lime che poi non produssero più... Un peccato incredibile. E poi vabbè, Maisenza, ma che te lo dico a fare *_*
    Candy Candy è qualcosa di bellissimo y__y

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhh si ho intasato instagram quel giorno >.<''
      Forse c'è uno scrub al limone che ora è anche autoconservante, atollo 13 se non sbaglio :O

      Elimina
  2. Che bello, io adoro Lush! E' un sacco di tempo che non ci entro, dovrò farci un giro! Mi sarebbe piaciuto vedere come si fanno le bombe da bagno :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato davvero interessante ;) Ogni volta che ci vado la mia wishlist si allunga di chilometri

      Elimina
  3. Che figo, magari poter partecipare a laboratori del genere ç__ç fammi posto che mi trasferisco a casa tua ahahah

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia!!
    Mi piacerebbe moltissimo partecipare a un evento Lush, ma qui a Brescia abbiamo una mini botteghina e ci stanno a malapena una commessa e due clienti! :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è davvero un peccato. Qui è la prima volta che organizzano qualcosa, speriamo possano essere evnti che mano a mano con il tempo si riescano un po' ad espandere in tutte le botteghe ;)

      Elimina

Forza forza non siate timidi, ogni opinione o quel che sia è sempre ben accetta! :D

Powered by Blogger.