Less is More | Il mio decluttering e i prodotti che NON ricomprerei


Non sono una che accumula o compra compulsivamente, ormai rimango calma di fronte a nuove uscite e collezioni e pondero prima di acquistare o fare ordini online. Cerco di usare tutto quello che ho, o almeno ci provo. In tutto ciò però c'è stato un periodo in cui quasi per moda c'era la corsa all'ultima collezione di un brand, o mi facevo influenzare molto di più da haul, video, nuove uscite e compravo senza pensare. Anche voi? Mi sono ritrovata così, ad oggi, un po' di cose che giacciono inutilizzate o quasi, e che se tornassi indietro non ricomprerei, nota bene: non perchè non perfomanti o valide (in alcuni casi) ma semplicemente poiché frutto di acquisti non pensati.
 

PS... Beauty Brush Cleanser (2,50€)
Da Primark mi sono lasciata un po' andare, e se vi dico che questo l'ho usato solo una volta ed è li a prendere polvere in bagno quando poteva essere la cosa più utile al mondo un motivo c'è. Puzza terribilmente di alcol o di acetone non riesco a capire bene e non mi rende la pulizia dei pennelli una cosa piacevole, e lo dico: temo quasi per le setole non vorrei le seccasse o le rovinasse. Il problema è che non ci trovo un uso alternativo. 

Maybelline Color Tattoo Permanent Taupe (6,38€)
Chi era su blogger un paio di anni fa si può ricordare di come Permanent Taupe fosse un must da avere, tant'è che lo cercavo ovunque perchè cavoli, dovevo averlo pure io! Il risultato? Sul mio occhio sta uno schifo, è troppo freddo e mi da un aspetto da morta assiderata nel lago, quindi continua a stare lì quasi intonso, nell'attesa che magari un giorno venga riesumato. 
Il fatto è che non riesco nemmeno ad usarlo come base per un ombretto in polvere, dal momento che io e il grigio siamo su due pianeti differenti. Che faccio lo butto?


REVLON Colorburst 020 Lovesick (14,95€)
Anche questo è frutto di un hype sui social pazzesco. Vai a Milano in una data non precisa, in Centrale c'è il temporary store di Revlon, e che fai non ti fermi? Così dopo mille indecisioni sono uscita con sto rossetto/matitone che boh, credo di averlo utilizzato sì e no un paio di volte quell'anno in estate (perchè è un colore prettamente estivo), fucsia che non mi sta nemmeno molto bene e molto, molto anzi parecchio lucido. Ce l'ho ancora perchè io sono quella del "non si sa mai", però con tutto il ben di dio di rossetti liquidi e non, semi mat o mat, quelli lucidi o sheer non hanno più trovato un posto speciale tra i miei preferiti. 

SEPHORA Outrageous Curl Mascara (18,90€)
Bello, bellissimo. Fa delle ciglia da paura, ve lo g i u r o. Non ci davo due lire allo scovolino piccolo e quasi invisibile ma è davvero performante questo mascara, se non fosse che per toglierlo ci vuole più di un bifasico, più di un po' di olio di gomito. Sembra che mi abbiano inzuppato nel catrame. Quindi, dato che di mascara non sono sprovvista, questo finirà nella mia operazione di decluttering.

SEPHORA Spray Autoabbronzante Colorato Corpo (15,00€
Ho tenuto questo per ultimo perchè davvero ha del comico. Se ripenso come io, bianca come un lenzuolo, sia andata a comprare (online pure, quindi senza nemmeno andare a vedere in negozio se fosse una sòla o meno) un oggetto del genere. In spray. Per l'estate. Perchè andavo poco al mare. lavoravo sempre, e mettermi gli shorts con le gambe bianche mi metteva a disagio. 
Mi prenderei a schiaffi da sola. 
Semplicemente questo è uno Sconsiglio con la S grande come l'Everest per gli acquisti. Macchia di brutta maniera, ha un odore stranissimo nemmeno molto gradevole e vi lascia la pelle a chiazze dopo un paio di giorni, come se vi foste bruciate e la pelle stesse facendo la muta. Schifo. Bon.


Il decluttering lo ammetto mi rende sempre un po' felice e allo stesso tempo cosciente di quanto sia importante ponderare gli acquisti. Oltre al makeup sto cercando di farlo in altri campi, come per esempio il mio armadio anche se vedo più progressi in campo beauty. Questi prodotti credo finiranno nel dimenticatoio (conosciuto anche come pattumiera), forse riuscirò a salvare il Colorburst di Revlon e Permanent Taupe, ma gli altri mi sembra anche poco igienico regalarli o che.

Ciò che mi ripeto, ultimamente, quando entro da Sephora, o KIKO o semplicemente navigo online è: mi serve davvero? Sono sicura di usarlo? Ho qualcosa di simile? Poi ovvio il capriccio ci sta, il volersi fare magari un regalo in un periodo no, o solo perchè è arrivato lo stipendio e sono stata brava il mese precedente. Per carità, ci vuole il giusto equilibrio, il troppo stroppia da entrambi i lati. Ultimamente ho declutterato anche una vecchia scatola Sephora dove tengo tutte le cose nuove, ancora da provare. Ho trovato uno scrub corpo intonso, sigillato e un rossetto MUFE e sono contenta di dire che adesso hanno una nuova casetta e una nuova proprietaria. 


Che rapporto avete con gli acquisti compulsivi? Fate regolarmente un punto della situazione/decluttering? Come vi comportate con i prodotti dimenticati/inutilizzati?
Uscite i vostri segreti!   


15 commenti

  1. il permanent taupe l'ho sempre voluto anche io ma non mi ci sono mai lanciata proprio per paura che mi stesse da cani hehehe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No guarda me ne pento tantissimo, l'ho cercato in lungo e in largo per poi averlo e usarlo ben poco :/

      Elimina
  2. eh le nuove collezioni mi affascinano sempre ma certo di contenermi ed ogni tanto cerco di fare il punto della situazione nella mia make up station..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un punto della situazione fa sempre bene!

      Elimina
  3. Da un po' di tempo a questa parte sto cercando di selezionare e dilazionare meglio gli acquisti. C'è stato un periodo in cui acquistavo molto e soprattutto senza davvero ragionare su quanto le cose prese potessero davvero essermi utili o essermi adatte. Poi, ad un certo punto vedere quanta roba avevo accumulato e giaceva inutilizzata, mi ha fatta tanto arrabbiare da decidere di darci un taglio. Oggi sono decisamente più ponderata e ho un inventario dove tengo traccia di tutto quello che ho in casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea dell'inventario è molto utile! Io mi sono messa in testa che devo finire qualcosa prima di acquistarlo.

      Elimina
  4. Capisco che con il make up sia facile cedere ad acquisti compulsivi per via delle tante collezioni che escono. Per quanto mi riguarda i miei acquisti riguardano i prodotti viso corpo e capelli e purtroppo ammetto che sono afflitto da acquisto compulsivo. Solo da un po' di mesi sto cercando di centellinare gli acquisti (specie i prodotti per capelli che termino con più calma) e di dividerli nel tempo e magari dopo aver terminato qualcosa ce ho già in casa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io solo con le maschere viso, specie quelle in tessuto che alla fine sono monouso, non riesco a stare brava.

      Elimina
  5. Io per fortuna ho passato la fase acquisti compulsivi diverso tempo fa, basti pensare che non acquisto makeup da credo un paio di anni (ad esclusione del mascara che ricompro quando finisco)! Con il tempo mi sono accorta che di tutti i colori che avevo, alla fine utilizzavo sempre le stesse cose e ho regalato quello che potevo, e buttato tutto il resto! Ogni tanto cedo per quanto riguarda i prodotti viso, corpo e capelli, ma alla fine sono prodotti che utilizzo con regolarità e lo smaltimento è decisamente più veloce del make up, quindi comunque non ho mai un surplus eccessivo di prodotti da smaltire! Per tutto il resto, complice un trasloco in un'altra regione e in una casa più piccola della precedente, ho smaltito moltissimo, regalando per lo più. Per i vestiti ho imparato a fare decluttering poco alla volta ogni cambio di stagione ed è molto meno traumatizzante che provare a fare tutto in una volta! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne vengo proprio da qualche giorno dal cambio dell'armadio. Scaricare app di vendita per cose che hanno ancora il cartellino attaccato è stato utile, almeno so che non le tengo tanto per occupare spazio!

      Elimina
  6. Io purtroppo sono una compratrice molto compulsiva, col fatto che ora poi sono ufficialmente diventata una make-up artist la cosa si è fatta ancora più difficile -.-
    Però devo dire che ultimamente sto migliorando, valuto sempre bene cosa mi serve davvero o no :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente il fatto che hai un lavoro correlato all'acquisto o che comunque lo giustifica ci sta. Poi ovviamente quando poi anche le aziende iniziano a inviare le anteprime la quantità di cose aumenta :D

      Elimina
  7. Vale come avrai capito io seguo la tua stessa filosofia. Fidati la moda di comprare ogni volta l'ultimissima uscita c'è ancora. Anzi ti dirò che ho notato che la cosa si accentua con alcuni brand perché ormai la gente cerca di farsi notare a tutti i costi nella speranza di poter collaborare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per alcuni brand noto anche io che c'è la corsa all'acquisto. Però se veramente il fine è quello di farsi vedere per sperare di ricevere cose gratis, siamo davvero alla frutta!

      Elimina
    2. Vale purtroppo sì... Se ci fai caso, brand come Neve e Nabla ormai vengono presi quasi d'assalto per ogni loro uscita... La stessa cosa è accaduta con FentyBeauty...

      Elimina

Forza forza non siate timidi, ogni opinione o quel che sia è sempre ben accetta! :D